RIQUALIFICAZIONE-1

Come migliorare l'efficienza energetica di casa tua

Una famiglia italiana spende, nella media, annualmente circa 1.500 Euro per l’energia (gas, gasolio, elettricità). Questa spesa potete ridurla nella misura del 10 – 80 %!!

Ciò che potete e volete fare per migliorare l’efficienza energetica della vostra casa dipende da numerosi fattori: dal vostro stile di vita, dalla dimensione e dal taglio della casa, dall’efficienza già esistente, dalla località e posizione in cui si trova, ecc., ecc.

Prima di iniziare ad elencare i miglioramenti possibili, vale la pena ricordare che molte case sono state effettivamente costruite per essere abbastanza efficienti a mantenere gli standard di comfort abitativo dell’epoca. Le case antiche hanno pareti più spesse, sfiati per controllare il flusso d’aria, le finestre e le persiane che possono essere usate per controllare il flusso d’aria e la luce solare, i portici e le tende per i mesi più caldi e la luce che riflette le finiture. Possono essere state costruite in aree alberate per ombreggiare la casa in estate e consentire la luce solare nei mesi invernali con gli alberi che perdono naturalmente le foglie, accorgimenti che ormai appartengono purtroppo al passato.

Effettuare un buon audit energetico .. e noi possiamo aiutarti !!

Coibentare bene gli ambienti

La quantità e la modalità di isolamento utilizzato dipenderà dalla tipologia di costruzione dell’abitazione e dal clima della zona in cui l’edificio è edificato. Uno dei modi migliori per aumentare l’efficienza energetica di una casa vecchia è quello di coibentare le pareti perimetrali rivolte all’esterno. Molte abitazioni hanno uno scarso se non inesistente isolamento delle pareti.

Sostituire la caldaia e/o il condizionatore

I nuovi sistemi per generare calore o raffrescare gli immobili sono molto più efficienti dei precedenti, in quanto l’aspetto efficienza energetica è diventato preponderante, negli ultimi 5 anni, nella progettazione di questi dispositivi. In media, una caldaia dovrebbe avere un’aspettativa di vita di circa 20 anni. Se il sistema attualmente installato nell’abitazione è vicino a quell’età, sarebbe opportuno sostituirlo con un sistema a basso consumo energetico. Un aggiornamento quindi porterà sicuramente ad un sensibile risparmio di denaro nel corso degli anni rendendo le bollette meno costose.

Regoliamo meglio la temperatura con un buon termostato

Un termostato datato offre un controllo minimo sulla temperatura dell’abitazione. L’aggiunta di un termostato programmabile consente di modificare la temperatura della casa quando è necessario cambiarla, ad esempio quando si va a letto o quando si è al lavoro. Ci sono dei range prestabiliti entro cui è possibile modificare la temperatura senza causare un maggiore consumo di energia della caldaia, ma cambiare semplicemente la temperatura di alcuni gradi regolarmente può fare la differenza sulla bolletta energetica mensile.

Sostituire le finestre

Sostituire i vecchi infissi con finestre meglio performanti da un punto di vista energetico è uno degli investimenti più onerosi, con un tempo di ritorno dell’investimento stesso abbastanza alto.

Se potenzialmente si pensa di vendere la propria abitazione nel prossimo futuro, nella maggior parte dei casi non ha molto senso sostituire le finestre.